LoginRegistrati

Regolamento della Classifica CTR

La Classifica di CTR nasce con lo scopo di creare e raccogliere una bella community di giocatori appassionati di Crash Team Racing che si vogliono divertire condividendo i propri risultati con gli altri giocatori in modo semplice e pulito, contribuendo a creare un database di un gran numero di record ottenuti nelle diverse modalità offerte dal gioco.

Per partecipare alla classifica è necessario registrarsi, inserendo un username, email e password, così da avere un proprio profilo personale contenente i propri tempi inseriti e la possibilità di modificarli.

Fai una foto al risultato finale della tua gara!

Al momento dell’inserimento dei dati di un nuovo record, è richiesto il caricamento di una foto che testimoni la veridicità del tempo totalizzato. Questa necessità può risultare scomoda, ma è veramente l’unico modo per provare che il tempo effettuato sia effettivamente reale. La foto sarà visualizzabile nella pagina del record singolo, accessibile nella tabella della classifica cliccando sul relativo nome utente.

Siate onesti!

Questa classifica non nasce come un luogo di aggregamento per pazzi maniaci del record più alto in classifica. I tempi inseriti dovrebbero essere ottenuti giocando “normalmente”, mettendo al primo posto il divertimento e un giusto quantitativo di competizione. Pertanto si sconsiglia VIVAMENTE di sfruttare i bug del gioco per ottenere tempi strettissimi, impossibili da registrare giocando in modo classico e senza ricorrere a stratagemmi al limite del nerdismo più totale. Abbiate buon senso.

Quindi non posso usare le scorciatoie?

In CTR esistono due tipi di scorciatoie possibili: quelle volute dai programmatori, ad esempio i percorsi segreti, porte nascoste o salti difficili da realizzare, e quelle ottenibili sfruttando i bug conosciuti e presenti nelle piste, che forzano il gioco a comportarsi in modi non previsti dai programmatori.

Le prime scorciatoie sono assolutamente legittime, e il più delle volte inevitabili al fine di ottenere i tempi più stretti, richiedono particolare abilità nella guida e determinano l’effettiva bravura del giocatore, l’efficacia di un kart rispetto ad un altro, nonchè il valore “etico” di un punteggio alto rispetto ad uno più basso.

Il secondo tipo di scorciatoie invece è il cosidetto modo da “cheater”, non legittimo e utile solo ad ottenere tempi al limite delle possibilità fisiche e realistiche del motore di gioco. In altre parole, spesso i tempi ottenuti in questi modi risultano veramente poco credibili, e un giro chiuso in pochi secondi è sicuramente più “sgamabile” di un tempo ottenuto in modo legittimo.

Cosa sono questi bug?

CTR è un gioco uscito nel 1999 su PlayStation 1, e per forza di cose è imperfetto e pieno di sbavature, cose che ai tempi erano assai comuni nei giochi. All’epoca non esistevano aggiornamenti scaricabili e un gioco veniva fruito così come veniva venduto, con bug che nemmeno la fase beta testing era riuscita a scoprire, lasciandoli nel programma per sempre. Questi numerosi bug sono stati scovati nel tempo dai più sfegatati giocatori del mondo, e tutt’oggi ne vengono ancora scoperti di nuovi a distanza di venti anni dall’uscita del gioco. Utilizzare i bug è sicuramente un modo divertente di giocare, oltre a essere assolutamente interessante per capire il funzionamento del codice del gioco stesso, ma usarli nella competizione è considerata una pratica assolutamente sleale e poco etica.

E gli emulatori?

Gli emulatori si possono usare! Sempre che questi non sblocchino funzioni strane che facilitino l’ottenimento di ottimi risultati.

— ZeroDx

Aggiornato al 31 gennaio 2019